Tutte le lavorazioni, a eccezione di quella relativa al trattamento termico, vengono svolte internamente da una delle 3 aziende che compongono il gruppo Mechnology. In particolare: la Benincasa Meccanica si occupa di tornitura; OCI di dentatura; IMAS, infine, di rettifica.

Questo presuppone sia una profonda conoscenza delle proprietà e delle caratteristiche dei materiali utilizzati nelle lavorazioni, che una, altrettanto dettagliata, delle macchine e degli elementi che le costituiscono.

Le aziende, nel loro insieme, dispongono di un parco macchine composto da circa 100 unità organizzate in isole robotizzate, tra queste vi sono anche macchine a controllo numerico prodotte dalle aziende di settore più importanti, come: Miyano, Muratec, Daewoo, Hyunday-KIA, Mhonier-Zaimer, Gleason-Pfauter, Liebherr, Sicmat, Samputensili, Hofler, Reishauer, Lizzini.

Inoltre per garantire l’accuratezza delle lavorazioni e il costante controllo della qualità si utilizzano strumentazioni all’avanguardia.
Su richiesta, vengono rilasciati i certificati di conformità.

Se vuoi conoscere nel dettaglio quali sono i macchinari che compongono il parco macchine del gruppo Mechnology, compila il form.

Mechnology componenti meccanici

La tornitura viene utilizzata per la lavorazione dei metalli ed è un processo di produzione industriale che ha come finalità principale l’asportazione del truciolo, cioè del materiale residuo. È un tipo di operazione che viene realizzata al tornio, un macchinario ampiamente utilizzato in ambito industriale e le cui prestazioni sono in costante miglioramento.

La fresatura consiste nell’asportazione di materiale al fine di ottenere differenti tipologie di superfici. È di particolare importanza utilizzare macchinari di qualità che garantiscano velocità di taglio e di avanzamento, precisione e un’ottima finitura per eliminare le irregolarità superficiali. A questa operazione viene spesso associata quella di foratura, cioè la realizzazione nel materiale di fori.

La fresatura del filetto è una lavorazione meccanica di precisione finalizzata a realizzare il filetto della vite senza fine che necessita di macchine utensili particolari per essere realizzata.

L’asportazione di truciolo dalle superfici interne per eseguire tagli, scanalature o dentature, è detta brocciatura e richiede un utensile a denti multipli, detto broccia.

Quando invece l’intervento di asportazione di truciolo viene effettuato su superfici esterne cilindriche, si parla di stozzatura. Lo scopo della lavorazione è quello di ottenere scanalature verticali, diritte o sagomate.

La dentatura è una particolare lavorazione finalizzata, attraverso l’uso di macchine utensili dette dentatrici, alla realizzazione di ruote dentate con dentatura esterna e di profili scanalati. Lo skiving è un tecnica moderna che consiste nell’eseguire la finitura del dente. Questa tecnica permette di lavorare materiali con durezze differenti, di riparare dentature e di effettuare interventi su quelle di piccole dimensioni.

La rasatura dei denti è un processo di rifinitura delle ruote dentate, permette di dare al dente degli ingranaggi sia il profilo che la rugosità adatti a un impiego ottimale. Precede il trattamento termico finale e richiede l’uso di macchinari molto precisi affinché il profilo dell’ingranaggio corrisponda a quello progettato. La smussatura dei fianchi laterali dei denti di un ingranaggio è finalizzata a ottenere un accoppiamento privo di rumorosità.

La rettifica è un’operazione che viene effettuata sulle superfici del pezzo, sia quella interna che quella esterna. Si utilizzano mole abrasive che hanno lo scopo di asportare il truciolo. Questa lavorazione viene fatta per eliminare le deformazioni che possono derivare dai trattamenti termici, per ottenere superfici lavorate secondo le richieste e per rifinire la superficie del prodotto.

Progettazione e lavorazione

Contattaci per conoscere più a fondo i prodotti e i servizi che il Gruppo Mechnology mette a tua disposizione.