Brocciatura e tipologie di brocciatrici

La produzione di componenti meccanici si compone di differenti fasi di lavorazione, in ognuna delle quali viene svolto un compito particolare e necessario a garantire la qualità e la funzionalità del prodotto. La brocciatura consiste nell’esportare il truciolo dalla superficie interna di un elemento per eseguire tagli, scanalature o dentature.

Questa lavorazione viene effettuata utilizzando un utensile particolare a denti multipli, detto broccia, le cui caratteristiche variano a seconda della tipologia di lavorazione richiesta.

La brocciatura, a differenza dalla strozzatura (un tipo di lavorazione che riguarda le superfici esterne piane), permette di ottenere profili complessi estremamente precisi e rifiniti.

Brocciatura e tecnologia

Essendo un processo industriale legato allo sviluppo dei macchinari, la brocciatura ha fatto la sua comparsa nella seconda metà dell’Ottocento durante il periodo noto come Seconda Rivoluzione Industriale. Grazie ai progressi fatti nel settore tecnologico e, in particolare, in quello della rettifica le finiture sono diventate sempre più precise e le lavorazioni sempre più accurate.

L’utensile da taglio fondamentale di una brocciatrice, e indispensabile per la realizzazione di questa lavorazione, è la broccia, che opera sul pezzo da lavorare con moto rettilineo e che permette di realizzare profili interni ed esterni precisi e accuratamente rifiniti. Attualmente si producono brocce che hanno tolleranze millesimali, mentre l’intera lavorazione viene affidata a macchine utensili a controllo numerico.

La brocciatura è un’operazione molto delicata, richiede una lavorazione estremamente precisa e ha diversi vantaggi nella produzione di componenti meccanici. Permette di:

  • realizzare profili complessi ed estremamente vari;
  • lavorare in maniera rapida e precisa;
  • ottenere un elevato livello di precisione e finitura;
  • raggiungere un grado di qualità alto del profilo;
  • utilizzare differenti tipologie di materiali.

Tipologie di brocciatrici

Le brocciatrici non sono tutte uguali e, a seconda del tipo di intervento che devono compiere, si dividono in brocciatrici per interni e brocciatrici per esterni.

Le prime vengono utilizzate per realizzare un profilo interno partendo da un foro già esistente, in questo modo si possono realizzare fori sagomati molto diversi tra loro a seconda delle esigenze e delle necessità di lavorazione.

Le brocciatrici per esterni, invece, servono per eseguire lavori sulle superfici esterne.

Il Gruppo Mechnology si occupa di realizzare tutte le lavorazioni necessarie alla produzione di componenti meccanici. Utilizziamo solo macchinari all’avanguardia, in questo modo garantiamo l’accuratezza delle lavorazioni e il controllo costante sulla qualità dei nostri prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

cancella il moduloInvia